Scritte contro la polizia a Lecce

Due grandi scritte minatorie realizzate con vernice spray di colore nero sono state rinvenute questa mattina sul recinto metallico del cantiere del presepe in costruzione in piazza Duomo. Le frasi sono seguite dalla A cerchiata, il simbolo del movimento anarchico. Ad accorgersi è stato l'arcivescovo Michele Seccia, mentre usciva dall'Episcopio per andare a celebrare la messa al Santuario San Filippo Smaldone. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli agenti della Digos. Le scritte sono state rimosse dagli operai della ditta incaricata dell'allestimento. "Un gesto vandalico e incivile che non ha bisogno di commenti - ha detto l'arcivescovo Seccia - e che infonde preoccupazione anche in vista dell'apertura del presepe che tra qualche giorno". "Giunga tutta la mia solidarietà - ha proseguito l'arcivescovo a tutte le forze dell'ordine troppo spesso sotto attacco da parte di gruppi che non conoscono il vivere civile e che fanno di tutto per mettere a rischio la quiete e la sicurezza della città".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Lecce News 24
  2. Corriere Salentino
  3. Corriere Salentino
  4. Corriere Salentino
  5. NoiNotizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sanarica

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...